Politica sulla responsabilità sociale d'impresa

Politica sulla responsabilità sociale d'impresa

Cooksongold è il più grande produttore e rivenditore nel Regno Unito di metalli preziosi, strumenti, attrezzature e accessori per l'industria della creazione di gioielli. Cooksongold acquista altresì scarti di metalli preziosi per l'affinazione e ha sportelli commerciali a Birmingham e a Londra.

La presente politica conferma l'impegno di Cooksongold nei confronti del rispetto dei diritti umani, dell'astensione da azioni che contribuiscono al finanziamento dei conflitti e del rispetto delle relative sanzioni, risoluzioni e leggi delle Nazioni Unite che attuano tali risoluzioni.

Cooksongold è membro del Responsible Jewellery Council (RJC). L'RJC è un'organizzazione che stabilisce gli standard, istituita per rafforzare la fiducia dei consumatori riguardo l'industria della gioielleria, promuovendo pratiche responsabili etiche, per i diritti umani, sociali e ambientali lungo l'intera catena delle forniture della gioielleria. L'RJC e i suoi membri si oppongono ad attività che direttamente o indirettamente finanziano, danno benefici o facilitano il conflitto armato, la violenza estrema e gli abusi dei diritti umani.


L'RJC sostiene il Global Compact delle Nazioni Unite e ha due piattaforme standard che forniscono il meccanismo grazie al quale i membri dell'RJC supportano tali impegni:

Principi e Codici di condotta RJC: il membro certificato RJC si attiene al Codice di condotta RJC, lo standard di RJC per le pratiche d'impresa responsabili.

Standard della catena di custodia (Chain-of-Custody, CoC) di RJC: l'entità certificata CoC mette in atto sistemi verificati per la custodia e/o la fornitura di materiali per la gioielleria procurati in modo responsabile.

In qualità di membro certificato RJC, ci impegniamo a, e abbiamo la verifica di terzi indipendenti, al fine di:

    • Rispettare i diritti umani secondo la Dichiarazione universale dei diritti umani e i diritti fondamentali dell'Organizzazione internazionale del lavoro sul posto di lavoro.
    • Non impegnarci in, o tollerare, la corruzione, la concussione, il riciclaggio di denaro o il finanziamento del terrorismo.
    • Supportare la trasparenza dei pagamenti governativi e le forze di sicurezza compatibili con i diritti nell'industria estrattiva.
    • Non fornire supporto diretto o indiretto a gruppi armati illegali.
    • Istituire processi tramite i quali gli attori possono sollevare dubbi sulla catena delle forniture della gioielleria.

  • In aggiunta al nostro impegno, usiamo la nostra influenza per impedire agli altri di commettere abusi.

    In merito agli abusi gravi associati all'estrazione, al trasporto o al commercio dell'oro:

    1. Non tollereremo né approfitteremo di, contribuiremo a, assisteremo o faciliteremo la commissione di:

    • tortura, trattamento crudele, disumano e degradante;
    • lavoro forzato o obbligatorio;
    • qualsiasi forma di sfruttamento del lavoro forzato minorile;
    • violazioni dei diritti umani e abusi;
    • crimini di guerra, violazioni delle leggi umanitarie internazionali, crimini contro l'umanità o genocidio

    • 2. Non intratterremo relazioni commerciali, e sospenderemo immediatamente ogni impegno con, fornitori a monte laddove identificheremo un rischio ragionevole che stiano commettendo, o si approvvigionino da o siano collegati a qualsiasi parte che commetta, gli abusi descritti nel paragrafo 1. .


      In merito al supporto diretto o indiretto a gruppi armati non statali:

      3. Non tollereremo il sostegno diretto o indiretto a gruppi armati non statali, comprese, a titolo esemplificativo, le attività di approvvigionamento di oro da, di pagamento, di prestazione di qualsivoglia altra forma di assistenza o fornitura di attrezzature a gruppi armati non statali o a loro affiliati che, illegalmente:

      • controllano i siti minerari, le vie di trasporto, i punti dove viene commercializzato l'oro e gli attori a monte nella catena delle forniture; e/o
      • tassano o estorcono denaro o oro nei siti minerari, lungo le vie di trasporto o nei punti dove l'oro viene commercializzato, o a intermediari, società di esportazione o operatori commerciali internazionali.

      • 4. Non intratterremo relazioni commerciali, e sospenderemo immediatamente ogni relazione, con fornitori a monte laddove identificheremo un rischio ragionevole che si approvvigionino da, o siano collegati a, parti che forniscano sostegno diretto o indiretto a gruppi armati non statali, come descritto nel paragrafo 3.


        In merito alle forze di sicurezza pubbliche o private:

        5. Affermiamo che il ruolo delle forze di sicurezza pubbliche o private è di fornire sicurezza ai lavoratori, alle strutture, alle attrezzature e agli immobili ai sensi della norma di legge, compresa la legge che garantisce i diritti umani. Non forniremo supporto diretto o indiretto alle forze di sicurezza pubbliche o private che commettono gli abusi descritti al paragrafo 1, o che agiscono illegalmente come descritto al paragrafo 3.


        In merito alla corruzione e alla falsa dichiarazione fraudolenta sull'origine dell'oro:

        6. Non offriremo, prometteremo, daremo o chiederemo tangenti, e rifiuteremo l'offerta delle stesse, al fine di nascondere o contraffare l'origine dell'oro, o di dichiarare il falso riguardo a imposte, compensi e royalty corrisposti ai governi per l'estrazione, il commercio, la movimentazione, il trasporto e l'esportazione dell'oro.


        In merito al riciclaggio di denaro:

        7. Sosterremo gli sforzi e contribuiremo all'efficace eliminazione del riciclaggio di denaro laddove identificheremo un rischio ragionevole di riciclaggio derivante da, o collegato a, estrazione, commercio, movimentazione, trasporto o esportazione dell'oro.


        Rispetto della legislazione esistente:

        8. Ci impegniamo a rispettare le leggi, i regolamenti e le normative comuni e speciali in materia di commercio e trattamento dei metalli preziosi che applicano i principi del Know Your Counterparty (KYC, Conosci la tua controparte), in particolare:

        Frode dell'IVA

        A causa del loro valore, i metalli preziosi sono spesso oggetto di frode dell'IVA. Siamo impegnati in modo molto preciso e dettagliato a:

        Rispettare l'attuale legislazione sull'IVA e a sostenere le autorità nella lotta contro la frode dell'IVA.

        Denunciare categoricamente il contrabbando, l'appropriazione indebita, la frode e il crimine organizzato.

        Prevenzione contro il riciclaggio di denaro

        Adottiamo misure adeguate per prevenire le attività di riciclaggio di denaro associate alla vendita di metalli preziosi. Sosteniamo le autorità nella lotta contro il riciclaggio di denaro.

        Corruzione

        Rifiutiamo qualsiasi tentativo di corruzione e di pagamenti di facilitazione in qualsiasi forma si presentino; ci impegniamo a sostenere i dipendenti che potrebbero affrontare un eventuale tentativo di corruzione.

        Minerali dalle zone di conflitto

        Adottiamo misure adeguate per prevenire il finanziamento di attività terroristiche correlate al settore dei metalli preziosi della nostra azienda.

        Conflitti di interesse

        I dipendenti, i funzionari e gli amministratori devono essere fedeli alle politiche aziendali e non sfrutteranno la loro posizione per ottenere un vantaggio personale o per incoraggiare altri a danno del Gruppo. Gli interessi personali che sono o sembrano in conflitto con gli interessi del Gruppo o che hanno un impatto negativo sulle prestazioni delle persone devono essere evitati sistematicamente.

        Le nostre pratiche etiche aziendali

        Assicurare la conformità con il PROCESSO KIMBERLEY riguardo l'acquisto e la vendita di diamanti.

        Non divulgare mai né sfruttare informazioni riservate sul Gruppo o i suoi partner.

        Non sollecitare o accettare mai denaro a beneficio personale da qualsiasi partner aziendale o azienda concorrente.

        Non accettare mai, da qualsiasi collaboratore aziendale o dalla concorrenza, regali, servizi o qualsiasi cosa in natura, se ha un'influenza negativa sulle prestazioni del Gruppo, o se tali regali o altri servizi vengono considerati eccessivi.


        Qualità, ambiente, salute e sicurezza:

        9. Il nostro sistema di gestione integrato per la qualità, l'ambiente, la salute e la sicurezza è dotato di certificazione UKAS in quanto conforme agli standard BS EN ISO 9001:2008, 14001:2004 e BS OHSAS 18001:2007 e forma il quadro nel quale perseguire il miglioramento continuo, la soddisfazione completa del cliente, la riduzione dell'impatto sulla salute, la sicurezza e l'ambiente e la piena realizzazione di tutti gli obiettivi aziendali. Si veda la politica QuEnSH v5 28/02/2018.


        Conformità della controparte:

        10. Non tollereremo in nessun caso alcuna violazione delle linee guida etiche di cui sopra. Sospenderemo o interromperemo immediatamente ogni impegno con qualsiasi partner commerciale che non rispetti tale politica, anche nei casi in cui identifichiamo un rischio ancora non dimostrato, ma ragionevole, che il partner commerciale possa violare almeno una delle clausole suddette.



        Firma: Martin Bach

        Amministratore delegato

        Data: 28 febbraio 2018

         

         

Registrati per conoscere le novità, le offerte e i concorsi

Registrati

  • Visa
  • Mastercard
  • Switch
  • Postepay
  • PayPal Logo
  • Feefo logo
  • Responsible Jewellery Council
  • FairTrade
  • The National Association of Jewellers
  • ISO 9001
  • ISO 14001
  • ISO 18001

Servizio clienti

Chi siamo

© 2019 Cookson Precious Metals Ltd. VAT Registration No.: IT 00209549997. Registered Office: 59-83 Vittoria Street, Birmingham, B1 3NZ Tel: 06 45212181 Email: infoit@cooksongold.it